AICS

L’Associazione Italiana di prevenzione al Cyberbullismo e al Sexting (A.I.C.S.) nasce con l’intento di prevenire e contrastare a livello nazionale la diffusione dei fenomeni del Cyberbullismo e del Sexting e con l’intento di aiutare le vittime a difendersi. La nostra MISSION è la cura delle relazioni digitali, attraverso dedizione e professionalità.

Gli OBIETTIVI dell’Associazione A.I.C.S. sono:
1) prevenire e contrastare i fenomeni del cyberbullismo e del sexting;
2) sensibilizzare la comunità a livello nazionale sulle tematiche connesse ai rischi del mondo digitale;
3) organizzare sull’intero territorio nazionale eventi di divulgazione e formazione;
4) creare una community di appassionati;
5) promuovere la solidarietà sociale;
7) comunicare informazioni di utilità generale;
8) collaborare con scuole, associazioni ed enti istituzionali, quali luogo di socializzazione e palestra di vita

L’Associazione è composta da un team di psicologi e avvocati professionisti specializzati nel settore scolastico e in particolar modo sul tema del Cyberbullismo e dei rischi virtuali, tra i quali:

– il Dott. Andrea Bilotto (Presidente dell’Associazione, psicologo scolastico che opera da diversi anni collaborando con istituti scolastici in tutto il territorio nazionale),

– la Dott.ssa Maria Alario (Vice Presidente dell’Associazione e referente per la Regione Sicilia, psicologa esperta in progettazione e consulenza di interventi in ambito di orientamento e prevenzione al cyberbullismo,

– la Dott.ssa Rossella Bottaro (Social media strategist, è laureata in Psicologia Clinica presso l’Università di Enna, ha approfondito il tema della Comunicazione Digitale attraverso alcuni percorsi svolti presso la Fastweb Digital Academy – Cariplo Factory di Milano),

– il Dott. Mirco Moroni (Membro del Comitato Scientifico, psicologo psicoterapeuta, già Dirigente dell’Ausl di Parma, è Direttore Scientifico della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Sistemica “Idipsi” di Parma e Siracusa),

– il Dott. Iacopo Casadei (Membro del Comitato Scientifico, psicologo del lavoro, si occupa di formazione nell’area dello sviluppo delle risorse personali, in particolare negli ambiti della scuola e della sanità. E’ autore di numerose pubblicazioni sul tema della prevenzione del Cyberbullismo e della genitorialità).

– la Dott.ssa Giorgia Salvagno (Membro del Comitato Scientifico e referente per la Regione Veneto, psicologa scolastica esperta sul tema Hikikomori, svolge attività di formazione sulla tematica presso istituti scolastici su tutto il territorio nazionale),

– il Prof. Michele Miccoli (Membro del Comitato Scientifico, avvocato penalista specializzato in Criminologia Forense, è Preside e Professore della Facoltà di Sociologia e Scienze Criminali dell’Università di Milano e Vice Presidente Nazionale dei Sociologi Italiani),

– l’Avv. Eleonora Nocito (Referente per le regioni Lazio e Marche, avvocato Cassazionista e Criminologa, si è perfezionata in Criminologia Minorile, specializzata sul tema della violenza sulle donne e attiva per progetti di prevenzione al bullismo e al cyberbullismo grazie a progetti e conferenze a livello nazionale),

– la Dott.ssa Francesca Bertolotti (Referente per la Regione Puglia, psicologa scolastica esperta in DSA e difficoltà scolastiche),

– la Dott.ssa Giada Ghieretti (Membro del Comitato Scientifico, psicologa – psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia Sistemico integrata, mediatrice familiare e coordinatrice genitoriale. Collabora con l’Istituto di Psicoterapia Idipsi di Parma. Si occupa da diversi anni di sportello d’ascolto per genitori, insegnanti e alunni, formazione, consulenza e mediazione scolastica),

– la Dott.ssa Roberta Tarantino (Membro del Comitato Scientifico, psicologa – psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia Sistemico integrata, si occupa da diversi anni di integrazione e gestione dei conflitti nelle famiglie straniere, in collaborazione con i servizi sociali della provincia di Reggio Emilia).

 

I membri dell’Associazione A.I.C.S. si impegnano ad ascoltare e nel caso anche ad incontrare le vittime o chi desidera un sostegno, per creare un rapporto di fiducia che le possa aiutare a contrastare ed a cercare di superare le conseguenze degli atti subìti.

NOVITA’

A luglio è stato pubblicato il nuovo libro a cura del Presidente Andrea Bilotto: “Cyberbullismo e sexting. Affrontare i pericoli dei social con la psicologia positiva e il metodo antibullismo 7c” – Hogrefe Editore di Firenze.
Ha collaborato alla redazione del testo Alessandra Rumieri, giovane testimonial dell’Associazione A.I.C.S., ragazza con un passato da vittima di bullismo e che è riuscita a trasformare i momenti difficili in qualcosa di positivo, divenendo oggi popolare e molto seguita sui Social e dimostrando che il bullismo e il cyberbullismo si possono sempre combattere e sconfiggere!

GIULIA ACCARDI – Ambasciatrice A.I.C.S.

CONTATTI

Associazione Italiana di prevenzione al Cyberbullismo e al Sexting (A.I.C.S.)
E-mail: info@aics-cyberbullismo.it
SOCIAL

 

Raggiungici su Facebook

 

Raggiungici su LinkedIn

 

Raggiungici su Instagram

 

Qui sotto trovate il curriculum professionale del nostro Presidente Dott. Andrea Bilotto.
Curriculum professionale Presidente

2

ADOLESCENTI SU 3 SUBISCONO BULLISMO DIGITALE

228

EPISODI DI VIOLENZA ACCERTATI NELL'AMBITO SCOLASTICO NEL 2019

2

ADOLESCENTI SU 5 HANNO COMPIUTO ATTI DI SEXTING

2

VITTIME SU 3 DI CYBERBULLISMO SONO FEMMINE

L’ASSOCIAZIONE

prevede interventi di sensibilizzazione e di incentivazione della comunità verso i temi della prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo e del sexting anche attraverso iniziative di sensibilizzazione e/o formazione, nella più ampia libertà metodologica ed espressiva dei docenti e degli studenti. Ideazione e implementazione di contenuti multimediali fruibili per tutta la comunità scolastica, finalizzati alla diffusione delle buone pratiche legate al contrasto del fenomeno del bullismo. Sviluppo di una innovativa campagna di sensibilizzazione, in grado di incentivare i giovani al contrasto del fenomeno del cyberbullismo e introdurre e utilizzare strumenti di interazione e partecipazione che favoriscano la diffusione del dibattito sulle tematiche oggetto delle attività. Sviluppo di comportamenti positivi ispirati all’utilizzo di buone pratiche legate al rispetto delle regole, di se stessi e del prossimo anche sui social network, con particolare riferimento all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità, all’Intercultura, alla dispersione scolastica.